Navigazione veloce

“Lo sport è di Tutti” manifestazione svoltasi l’ 08/03/2017

16939531_10208582660630910_8062411918209635825_n (1)

Che lo sport è di tutti lo hanno sperimentato i 400 bambini della scuola primaria dell’Istituto comprensivo di Montemarciano che lo scorso 8 marzo, durante l’orario scolastico si sono recati con le rispettive insegnanti, presso il palazzetto dello sport dove tutti i giorni, anche senza banchi o lavagne, si svolgono tante lezioni.

Ad attenderli, tre sportivi, tre campioni e soprattutto tre belle persone, pronti a condividere con loro le proprie storie, dimostrazione di coraggio, sacrificio e dedizione.

L’incontro, organizzato dalla sezione  minivolley e dalla sezione  minibasket dell’U.P.R. Montemarciano e patrocinato dal comune di Montemarciano, è iniziato quindi con la presentazione dei tre ospiti.

Il primo ospite è stato Erna Brinkmann, che grazie al suo sport, la pallavolo, ha viaggiato in tutti i continenti fino a realizzare il sogno più grande per uno sportivo: partecipare alle olimpiadi, piazzandosi con la nazionale olandese, al 6° posto nel 1992 a Barcellona e al 5° posto quattro anni dopo ad Atlanta.

Il secondo ospite intervenuto è stato Roberto Ceriscioli, ex giocatore e capitano della nazionale basket in carrozzina, ora allenatore di basket in carrozzina, che ha raccontato ai bambini come grazie allo sport è riuscito ad ottenere nella sua “seconda vita” da disabile, delle grandi soddisfazioni, tramutando un dramma in straordinaria opportunità.

Il terzo ospite è stato Romano Piaggesi che in qualità di allenatore, ha avuto il privilegio di conoscere differenti realtà. Egli infatti ha allenato sia squadre di pallavolo di serie A che la nazionale maschile italiana sordi e la nazionale maschile di sitting volley, pretendendo in ogni situazione, il meglio che ogni atleta potesse realizzare, scoprendo che il più grande limite di ogni persona è proprio se stessa. Degli sportivi disabili in particolare apprezzava la spiccata autoironia e il senso di responsabilità.

A seguire, è giunto l’atteso momento in cui i bambini della scuola primaria hanno rivolto delle domande ai tre ospiti: alcune erano simpatiche, altre decisamente impegnative, altre personali, ma tutte dettate da sincera curiosità ed educazione.

Gli organizzatori dell’incontro, con l’intenzione di favorire un clima di sensibilizzazione, desideravano altresì presentare lo sport come meraviglioso strumento educativo, capace di contribuire allo sviluppo cognitivo e relazionale del bambino, fruibile da chiunque proprio perché lo sport è di tutti !

DSC_0097 DSC_0100DSC_0105DSC_0112DSC_0114DSC_0160DSC_0162DSC_0178DSC_0226DSC_0288DSC_0295DSC_0362
  • Condividi questo post su Facebook

Non è possibile inserire commenti.